Normativa

Gli elementi principali di riferimento sono:

  • Atto costitutivo del Consorzio di Casalpalocco (Roma, 21-X-1960, Notaio Francesco Ruggiero)  Atto costitutivo
  • Statuto del Consorzio di Casalpalocco (Rogito Notaio Clementi del 21 ottobre 1960 rep. N. 181805 Reg. a Roma 1° Ufficio Atti Pubblici in data 2 novembre 1960 al n. 2750 Mod. 71/m serie B Mod. 1 vol. 28. – Modificato con delibera assembleare del 26 Aprile 1966 – rogito Notaio Lucrezio – coadiutore del Not. Guidi – del 26-4-1966 repertorio n. 97350 Reg. a Roma al 1° Ufficio Atti Pubblici in data 13-5-1966 N. 8487 Vol. 1246 debitamente trascritto presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari di Roma)  Statuto
  • Convenzione del 1960 tra il Comune di Roma e la Società Generale Immobiliare S.p.A. (Rogito Notaio G.Albertazzi del 2-11-1960, trascritto presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari di Roma il 9-12-1960 al num. 45217 di formalità) Convenzione
  • Delibera no. 4640 del 27 luglio 1960 con la quale il Comune di Roma, definisce e approva lo schema di Convenzione da stipulare con la Società Generale Immobiliare concernente la costruzione del nostro quartiere residenziale e che prevede l’impegno di quest’ultima a provvedere ad una lunga serie di opere e, al punto g) dell’articolo 1 (Oggetto della Convenzione) l’impegno alla costituzione di un Consorzio per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade, fogne e impianti di cui alla lettere a), b) c), d) ed e) dello stesso articolo uno. Al successivo articolo 9 è altresì previsto che la Società si impegni ad inserire nei contratti di vendita dei singoli lotti ed unità immobiliari, il contenuto della convenzione con i relativi diritti ed obblighi.
    E’ indubbio che siamo davanti ad un Atto della Pubblica Amministrazione.
    Un atto che impone – quale condizione per la costruzione del quartiere – la soddisfazione di un certo numero di obbligazioni e  che l’obbligazione relativa agli effetti della Costituzione del Consorzio con i connessi obblighi di manutenzione si richiede che vengano estesi a tutti gli acquirenti ed ai loro futuri aventi causa. In conclusione, dal nostro punto di vista, la Delibera del Comune richiede la costituzione di un Consorzio obbligatorio per i futuri residenti con precisi obblighi e senza alcuna data di scadenza.
    Come sappiano l’Immobiliare dette il dovuto seguito alle obbligazioni assunte e nel successivo mese di ottobre costituì il Consorzio così che  il mese dopo, nel novembre 1960, potè firmare la Convenzione con il Comune conservata al secondo piano del dipartimento di urbanistica del Comune di Roma all’EUR. DELIBERA COMUNE DI ROMA 4640_1960 SU COSTITUZIONE CONSORZIO
  •  Beni consegnati da SGI al Consorzio di Casalpalocco: Elenco