PUBBLICATO NELL’AREA RISERVATA DEL SITO UN AGGIORNAMENTO DELLA RELAZIONE SULLA CONSISTENZA DEI BENI CONSEGNATI AL CONSORZIO DALLA S.G.I.

Come anticipato con la comunicazione su questo argomento pubblicato nel marzo dello scorso anno, abbiamo provveduto ad un aggiornamento dei dati sulla consistenza dei beni consegnati al Consorzio dalla Società Generale Immobiliare, riportati nella Relazione Illustrativa generale accompagnata da due allegati (Area riservata -> documenti consortili -> Beni in consegna al Consorzio):

– Allegato A (Planimetria generale: Strade e Verde Pubblico);

– Allegato B (abaco delle strade e dei relativi servizi urbanistici).

I principali aggiornamenti riguardano i seguenti ambiti:

  1. Rete stradale
  • Sono state individuate le strade per le quali è previsto l’obbligo, per i proprietari dei villini che ne sono serviti, di concorrere alle spese di manutenzione ordinaria e straordinaria, costituendo altro Consorzio allo scopo, qualora il Comune di Roma rendesse pubbliche le strade previste dal Piano di lottizzazione di Casalpalocco ai sensi dell’art. 3 della Convenzione, escludendo le stesse, ed il Consorzio venisse sciolto.
  • Sono state rilevate ed evidenziate le strade per le quali si ritengono necessari ulteriori approfondimenti al fine di accertarne la proprietà reale, la natura amministrativa e i soggetti competenti per la loro gestione e manutenzione, anche in previsione di una futura e completa attuazione dell’art. 3 della Convenzione da parte del Comune di Roma.
  1. Rete di illuminazione pubblica
  •  È stato riveduto e aggiornato il conteggio degli apparecchi per illuminazione Pubblica presenti nel Comprensorio, includendovi tra gli altri quelli di più recente installazione nelle aree destinate a Verde Pubblico.

Ricordiamo che con l’art. 20 dello Statuto del Consorzio di Casalpalocco, la Società Generale Immobiliare che lo aveva redatto, aveva giustamente previsto di dover fornire annualmente ai Consorziati riuniti in Assemblea un aggiornamento circa le opere che nei precedenti dodici mesi erano state prodotte e consegnate al Consorzio per la loro conservazione e manutenzione secondo quanto previsto dal precedente art. 2 dello stesso Statuto. Come già detto, tale obbligo si è esaurito con l’ultimo verbale riepilogativo sui beni consegnati al Consorzio che risale al 1980 quando tutte le infrastrutture erano ormai state prodotte e la Società Immobiliare è uscita di scena. Da quella data ci sono state tuttavia delle aggiunte e modifiche nella consistenza dei beni, della loro proprietà e nella erogazione di alcuni servizi. Per questi motivi è apparso utile ed opportuno far produrre una dettagliata relazione che ripercorre la storia della consegna di tutti i beni fornendo al tempo stesso evidenza delle numerose modiche intervenute nel frattempo, anche in termine di Piano Regolatore e di destinazione urbanistica delle aree.

In allegato trovate il testo della relazione che il Consorzio ha fatto aggiornare unitamente agli elaborati grafici di riferimento. Relazione ed elaborati vengono anche inseriti nell’elenco dei documenti permanenti del Consorzio visionabili nel sito consortile e continueranno ad essere aggiornati se interverranno ulteriori modifiche in futuro

Il Consiglio di Amministrazione